ENTD APS - Ente Nazionale per la Trasformazione Digitale
Dati anagrafici
categoria: Organizzazioni non governative
data accredito: 09/04/2021
sede: Via Caravaggio n°126-143, 80126 Napoli (NA)
rappresentante legale: Aiello Pasquale nato/a a Napoli (NA) il 05/12/1976
titolare di interessi per cui opera: se stesso
persone fisiche autorizzate ad accedere alle sedi della Camera
AIELLO PASQUALE nato/a a Napoli (NA) il 05/12/1976
tipologia rapporto contrattuale: Organo direttivo
 Ha autocertificato il possesso dei requisiti previsti dalla vigente disciplina approvata dalla Camera dei deputati
 Ha espresso il consenso al trattamento e alla pubblicazione dei propri dati personali
Agostino Francesca nato/a a Polistena (RC) il 23/04/1987
tipologia rapporto contrattuale: Componente di organo direttivo
 Ha autocertificato il possesso dei requisiti previsti dalla vigente disciplina approvata dalla Camera dei deputati
 Ha espresso il consenso al trattamento e alla pubblicazione dei propri dati personali
attività di rappresentanza in corso
titolare di interessi per cui opera: se stesso
descrizione dell'attività di rappresentanza di interessi: Le attività che si intende tutelare e rappresentare sono: - promozione dell'Inclusione Digitale - promozione del diritto al digitale ed il diritto ad innovare i processi presenti nella società compresi i sistemi di governance obsoleti ed incancreniti - promozione di azioni mirate a ridurre il digital divide - promozione di azioni mirate all'integrazione dei sistemi di comunicazione, interscambio, raccolta, bontà ed utilizzo dei dati - promozione dell'utilizzo etico e funzionale delle nuove tecnologie al servizio del sistema paese (AI, ML, Blockchain, 5G, Robotica, Cloud, Analisi Dati, IOT) - promozione della tutela del lavoro, l’assistenza e la promozione delle attività imprenditoriali, la progettazione e l’erogazione di percorsi formativi e di alternanza scuola lavoro, la tutela della disabilità e prevenire l’abbandono scolastico, prevenzione del bullismo e al contrasto della povertà educativa. - sensibilizzazione e diffusione dei principi e le tecniche professionali di Management nella comunità economica e imprenditoriale, presso organizzazioni pubbliche o private, incluse ma non limitate ad aziende, Enti pubblici, Università, scuole e associazioni professionali. - promozione della cultura di lavorare per obiettivi, con tempistiche e modalità operative ben definite predisponendo eventi, scambi di esperienze ed iniziative basati sulle necessità di enti locali e nazionali, al fine di accrescerne la professionalità, l’efficacia operativa e la produttività - promozione e definizioni di attività e percorsi formativi che rafforzino le competenze professionali in tutte le discipline propedeutiche alla semplificazione dell’inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro e ne sostengano il processo - promozione della Ricerca & Sviluppo in ambito sociale e scientifico - erogazioni di servizi strumentali ad enti del Terzo settore resi da enti composti in misura non inferiore al settanta per cento da enti del Terzo settore - attivazioni di processi per la cooperazione allo sviluppo, ai sensi della legge 11 agosto 2014, n. 125, e successive modificazioni, nonché promuovere e tutelare i diritti umani, civili, sociali e politici, inclusi i diritti dei consumatori e degli utenti delle attività di interesse generale. - agevolare attività commerciali, produttive, di educazione e informazione, di promozione, di rappresentanza, di concessione in licenza di marchi di certificazione, svolte nell’ambito o a favore di filiere del commercio equo e solidale, da intendersi come un rapporto commerciale con un produttore operante in un’area economica svantaggiata, situata, di norma, in un Paese in via di sviluppo, sulla base di un accordo di lunga durata finalizzato a promuovere l’accesso del produttore al mercato e che preveda il pagamento di un prezzo equo, misure di sviluppo in favore del produttore e l’obbligo del produttore di garantire condizioni di lavoro sicure, nel rispetto delle normative nazionali ed internazionali, in modo da permettere ai lavoratori di condurre un’esistenza libera e dignitosa, e di rispettare i diritti sindacali, nonché di impegnarsi per il contrasto del lavoro infantile. - riqualificazione dei beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla criminalità organizzata. - Definizione di policies come Policy Makers con riferimento a buone pratiche utilizzate in altri paesi, dati statistici e previsioning socio-economico-culturale
soggetti che intende contattare: Deputati
 Si impegna a comunicare eventuali variazioni ai dati forniti
relazioni annuali pubblicate